Guglielmo Ferrero e le difficoltà della democrazia