Espropriazione, indennizzo, principio di eguaglianza: di una scelta interpretativa della Corte costituzionale