Ancora una prova per l’autonomia speciale siciliana