Il ricercatore universitario: specie a rischio di estinzione?