Un giurista nel “secolo di ferro”: Giacomo Antonio Marta (1559-1629)