In Abruzzo da De Vito ad Acerbo: reti politiche e istituzioni