La gestione collettiva delle misure agro-ambientali: oltre le esperienze pilota?