Le “sentinelle del male”. L’invenzione del criminale nemico della società tra naturalismo giuridico e normativismo psichiatrico