Reductio ad unum: il fascino discreto dell'assolutismo