Un intellettuale pescarese del Novecento Luigi Polacchi e il Risorgimento abruzzese tra ambizione letteraria e ricostruzione storica