Cannabinoidi per prevenire la degenerazione neuronale: ci sono davvero delle prospettive?