Il principio di sussidiarietà, accolto nell’art. 118 della Costituzione, si propone come valore guida di un pluralismo istituzionale edificato intorno all’integrazione e alla collaborazione fra gli enti territoriali nella realizzazione del bene comune. Dopo averne ricostruito i fondamenti teorici, il libro affronta le questioni connesse alla sua applicazione alla funzione legislativa. La tesi argomentata è che la “sussidiarietà legislativa”, in quanto competenza “di necessità” a struttura finalistica, ha disarticolato il sistema di riparto formale per separazione e ha posto le condizioni per la coesistenza di fonti prodotte da enti diversi sullo stesso campo materiale. In questo scenario, che presenta sorprendenti profili di vicinanza rispetto al modello accolto anteriormente alla revisione costituzionale del 2001, i conflitti legislativi si risolvono spesso in problemi di “misura della funzione” e il coordinamento tra disciplina statale e potestà normative regionali finisce per essere affidato a un criterio intrinsecamente duttile: la proporzionalità-ragionevolezza, che assume i tratti di una vera e propria tecnica organizzativa delle competenze.[...]

Sussidiarietà istituzionale e poteri statali di unificazione normativa

SCACCIA, GINO
2009-01-01

Abstract

Il principio di sussidiarietà, accolto nell’art. 118 della Costituzione, si propone come valore guida di un pluralismo istituzionale edificato intorno all’integrazione e alla collaborazione fra gli enti territoriali nella realizzazione del bene comune. Dopo averne ricostruito i fondamenti teorici, il libro affronta le questioni connesse alla sua applicazione alla funzione legislativa. La tesi argomentata è che la “sussidiarietà legislativa”, in quanto competenza “di necessità” a struttura finalistica, ha disarticolato il sistema di riparto formale per separazione e ha posto le condizioni per la coesistenza di fonti prodotte da enti diversi sullo stesso campo materiale. In questo scenario, che presenta sorprendenti profili di vicinanza rispetto al modello accolto anteriormente alla revisione costituzionale del 2001, i conflitti legislativi si risolvono spesso in problemi di “misura della funzione” e il coordinamento tra disciplina statale e potestà normative regionali finisce per essere affidato a un criterio intrinsecamente duttile: la proporzionalità-ragionevolezza, che assume i tratti di una vera e propria tecnica organizzativa delle competenze.[...]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11575/9874
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact