Sulla revisione della sentenza ecclesiastica di nullità matrimoniale già delibata: rilevanza civile