La monografia prende in esame il tema della giurisdizione esclusiva, tracciandone l'evoluzione a partire dalla legge del 1865, abolitrice del contenzioso amministrativo, passando ad esaminare i vari campi nei quali è stata utilizzata la giurisdizione esclusiva, in particolare quello del pubblico impiego e quello delle concessioni.Successivamente, l'indagine si ferma sulla analisi del decreto legislativo n. 80 del 1998 che, da una parte fa venir meno (quasi totalmente) la giurisdizione esclusiva in materia di pubblico impiego, e dall'altra istituisce tre nuovi settori nell'ambito dei quali viene affidata la tutela dei diritti soggettivi al giudice amministrativo:a) I servizi pubblici; b) l'urbanistica; c) il risarcimento del danno derivante dalla lesione di un interesse legittimo.Alla luce di tale nuova competenza giurisdizionale assegnata al giudice amministrativo l'analisi si sofferma sui profili di costituzionalità e sulla tutela che i giudici amministrativi sono in condizione di garantire ai diritti soggettivi. In questo ultimo contesto vengono esaminate le distinzioni tra il giudizio di legittimità posto in essere dal Consiglio di Stato e il giudizio di legittimità operato dalla Corte di Cassazione.Lo studio conclude auspicando, per la giurisdizione esclusiva, la possibilità di un controllo nomofillatico ad opera della Suprema Corte. [...]

LA TUTELA DEI DIRITTI DALLA GIURISDIZIONE ESCLUSIVA ALLA GIURISDIZIONE PER MATERIA

SANDULLI, PIERO
2004

Abstract

La monografia prende in esame il tema della giurisdizione esclusiva, tracciandone l'evoluzione a partire dalla legge del 1865, abolitrice del contenzioso amministrativo, passando ad esaminare i vari campi nei quali è stata utilizzata la giurisdizione esclusiva, in particolare quello del pubblico impiego e quello delle concessioni.Successivamente, l'indagine si ferma sulla analisi del decreto legislativo n. 80 del 1998 che, da una parte fa venir meno (quasi totalmente) la giurisdizione esclusiva in materia di pubblico impiego, e dall'altra istituisce tre nuovi settori nell'ambito dei quali viene affidata la tutela dei diritti soggettivi al giudice amministrativo:a) I servizi pubblici; b) l'urbanistica; c) il risarcimento del danno derivante dalla lesione di un interesse legittimo.Alla luce di tale nuova competenza giurisdizionale assegnata al giudice amministrativo l'analisi si sofferma sui profili di costituzionalità e sulla tutela che i giudici amministrativi sono in condizione di garantire ai diritti soggettivi. In questo ultimo contesto vengono esaminate le distinzioni tra il giudizio di legittimità posto in essere dal Consiglio di Stato e il giudizio di legittimità operato dalla Corte di Cassazione.Lo studio conclude auspicando, per la giurisdizione esclusiva, la possibilità di un controllo nomofillatico ad opera della Suprema Corte. [...]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11575/955
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact