Giovanni Paolo Panini è generalmente riconosciuto come un protagonista del vedutismo romano del medio Settecento. In parallelo egli tuttavia giocò anche un ruolo importante nel 'sistema dell'arte' e nello specifico nel mercato dell'arte, in qualità di collezionista e di agente, fra l'altro per il cardinale camerlengo Silvio Valenti Gonzaga. L'a. torna qui su una ricerca di lungo periodo, già in essere nel 2005, per tracciare nuove interpretazioni, che enfatizzano il ruolo di Panini soprattutto all'interno dell'Accademia di Francia, dove egli fra l'altro insegnò prospettiva.

Giovanni Paolo Panini, i suoi rapporti con l’Accademia di palazzo Mancini e il suo ruolo nel mercato dell’arte

Coen, Paolo
2016

Abstract

Giovanni Paolo Panini è generalmente riconosciuto come un protagonista del vedutismo romano del medio Settecento. In parallelo egli tuttavia giocò anche un ruolo importante nel 'sistema dell'arte' e nello specifico nel mercato dell'arte, in qualità di collezionista e di agente, fra l'altro per il cardinale camerlengo Silvio Valenti Gonzaga. L'a. torna qui su una ricerca di lungo periodo, già in essere nel 2005, per tracciare nuove interpretazioni, che enfatizzano il ruolo di Panini soprattutto all'interno dell'Accademia di Francia, dove egli fra l'altro insegnò prospettiva.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11575/92528
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact