Un ponte mobile fra passato e futuro