Nonostante le riforme attuate dai Governi Amato e Dini la spesa pensionistica in Italia continuerà a crescere nei prossimi anni. Secondo stime attendibili il costo delle pensioni marcerà con un "passo" annuo del 5% e se non si interverrà prontamente in misura incisiva, la situazione potrebbe divenire insostenibile. L'allarme proviene da tutti gli Organismi nazionali ed internazionali più accreditati e naturalmente ognuno di essi delinea le principali strategie di intervento: taluni sostengono la necessità di innalzare l'età al pensionamento e disincentivare chi vuole anticipare l'uscita dal mondo del lavoro, altri ritengono importante rafforzare la previdenza complementare e passare immediatamente al metodo contributivo, altri ancora pensano che sia giunto il momento di abbandonare il sistema a ripartizione a favore di quello a capitalizzazione. Va da sé che tutti gli interventi suggeriti tendono a far diminuire la spesa, ma l'impressione che talvolta si ricava è la difficoltà a ricondurre i termini di questa complessa materia alle loro oggettive dimensioni, superando la confusione che spesso è determinata dalla mancanza di riferimenti quantitativi precisi e coerenti. Nella consapevolezza che ridurre la generosità del nostro sistema pensionistico è, al tempo stesso, un'operazione non più dilazionabile, ma non necessariamente traumatica, questa ricerca si pone come obiettivo quello di individuare e valutare in chiave quantitativa le ragioni di questa difficile situazione delle nostre pensioni, cercando inoltre di sfrondare il campo da sensazioni non sostenute dalla realtà dei fatti; alla luce poi delle verifiche effettuate si è tentato di predisporre una serie di interventi caratterizzati da coerenza ed equità sociale e in grado di trasformare finalmente il nostro Paese da un Pension State , in continuo affanno, in un moderno e più equilibrato Welfare State . Enrico Del Colle è professore straordinario di Statistica economica presso l'Università degli Studi di Teramo e insegna la stessa materia presso la Luiss. Tra i più recenti volumi pubblicati con la FrancoAngeli si segnalano Le aree produttive. Struttura economica dei sistemi regionali in Italia (1997), La disuguaglianza retributiva. Analisi statistico-economica dei trattamenti retributivi in Italia e riflessi sullo Stato sociale (1998). Ha inoltre curato il volume Economia e statistica per il territorio. Introduzione all'analisi operativa delle economie locali (2000).

La pensione flessibile

DEL COLLE, Enrico
2002

Abstract

Nonostante le riforme attuate dai Governi Amato e Dini la spesa pensionistica in Italia continuerà a crescere nei prossimi anni. Secondo stime attendibili il costo delle pensioni marcerà con un "passo" annuo del 5% e se non si interverrà prontamente in misura incisiva, la situazione potrebbe divenire insostenibile. L'allarme proviene da tutti gli Organismi nazionali ed internazionali più accreditati e naturalmente ognuno di essi delinea le principali strategie di intervento: taluni sostengono la necessità di innalzare l'età al pensionamento e disincentivare chi vuole anticipare l'uscita dal mondo del lavoro, altri ritengono importante rafforzare la previdenza complementare e passare immediatamente al metodo contributivo, altri ancora pensano che sia giunto il momento di abbandonare il sistema a ripartizione a favore di quello a capitalizzazione. Va da sé che tutti gli interventi suggeriti tendono a far diminuire la spesa, ma l'impressione che talvolta si ricava è la difficoltà a ricondurre i termini di questa complessa materia alle loro oggettive dimensioni, superando la confusione che spesso è determinata dalla mancanza di riferimenti quantitativi precisi e coerenti. Nella consapevolezza che ridurre la generosità del nostro sistema pensionistico è, al tempo stesso, un'operazione non più dilazionabile, ma non necessariamente traumatica, questa ricerca si pone come obiettivo quello di individuare e valutare in chiave quantitativa le ragioni di questa difficile situazione delle nostre pensioni, cercando inoltre di sfrondare il campo da sensazioni non sostenute dalla realtà dei fatti; alla luce poi delle verifiche effettuate si è tentato di predisporre una serie di interventi caratterizzati da coerenza ed equità sociale e in grado di trasformare finalmente il nostro Paese da un Pension State , in continuo affanno, in un moderno e più equilibrato Welfare State . Enrico Del Colle è professore straordinario di Statistica economica presso l'Università degli Studi di Teramo e insegna la stessa materia presso la Luiss. Tra i più recenti volumi pubblicati con la FrancoAngeli si segnalano Le aree produttive. Struttura economica dei sistemi regionali in Italia (1997), La disuguaglianza retributiva. Analisi statistico-economica dei trattamenti retributivi in Italia e riflessi sullo Stato sociale (1998). Ha inoltre curato il volume Economia e statistica per il territorio. Introduzione all'analisi operativa delle economie locali (2000).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11575/859
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact