Sul significato attuale della nazionalità quale presupposto per l'esercizio della protezione diplomatica di individui