Libertà nella natura. Il presupposto meta-politico della democrazia