Sulle tracce del Cardinalis canonista (e legista) del secolo XII