La teorica cerboniana nella “ragioneria scientifica”