La detenzione al femminile. Le ragioni di una dignità di genere