L'esperienza degli spostamenti di popolazione per motivi economici non sono ascrivibili al solo studio delle emigrazioni o dei trasferimenti di popolazione (forzati o meno) tipici in Europa centrale e orientale. Una migrazione interna, di una certa intensità, si è verificata anche nell'Italia degli anni '30. Il saggio si pone l'obiettivo di analizzare, al di la di ogni retorica e di interesse politico, la reale vicenda dei Veneti in agro pontino, scoprendo il loro retaggio culturale cattolico e i reali motivi per cui furono scelti per popolare le terre ricavate dalle paludi pontine bonificate

Bonifiche e migrazioni nella storia d'Italia, il caso dei Veneti pontini (1870-1970)

MACCHIA A
2010

Abstract

L'esperienza degli spostamenti di popolazione per motivi economici non sono ascrivibili al solo studio delle emigrazioni o dei trasferimenti di popolazione (forzati o meno) tipici in Europa centrale e orientale. Una migrazione interna, di una certa intensità, si è verificata anche nell'Italia degli anni '30. Il saggio si pone l'obiettivo di analizzare, al di la di ogni retorica e di interesse politico, la reale vicenda dei Veneti in agro pontino, scoprendo il loro retaggio culturale cattolico e i reali motivi per cui furono scelti per popolare le terre ricavate dalle paludi pontine bonificate
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11575/110635
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact